Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire Click per ingrandire 1177-c-copia

AI PIEDI DELL’APPENNINO

Novecento, Arte Ambientale e Percorsi Manieristi nelle Ville Medicee Patrimonio dell’Unesco

Anima etrusca che si veste di contemporaneo, Pistoia è la Toscana che non ti aspetti. Protetta dall’Appennino tosco-emiliano, si espande aprendosi alla bellezza e alla grazia del paesaggio. È proprio dalle sue dolci distese di ulivi che ha inizio il nostro itinerario. Vi guidiamo alla scoperta di alcuni dei più interessanti complessi d’arte ambientale al mondo, realizzati da lungimiranti imprenditori e sensibili collezionisti. Dimore private e ville medicee ci aprono le porte per accoglierci nei loro giardini privati, veri e propri musei a cielo aperto, impreziositi dalle installazioni dei più celebri artisti internazionali. Da Piazza del Duomo, cuore medievale di Pistoia e scrigno di capolavori di Jacopo della Quercia e Andrea della Robbia, ci addentriamo nel percorso sotterraneo della città, recentemente riportato alla luce e costellato di memorie storico-archeologiche. L’arte del Novecento trionfa nella ricca collezione di Pomone e Cavalieri della Fondazione Marino Marini ospitata negli ambienti della Chiesa e del Convento del Tau, dove alle opere dello scultore fanno da sfondo coloratissimi dipinti trecenteschi. Lasciandoci alle spalle Pistoia alla volta di Prato, si apre ai nostri occhi uno scenario bucolico e incontaminato: siamo tra Carmignano e Poggio a Caiano, antica terra di viticoltura, le cui pievi e dimore storiche custodiscono capolavori del Pontormo e maioliche robbiane di grande pregio. Accolti negli spazi privati di tenute nobiliari e residenze di campagna ci lasciamo guidare in un percorso che accarezza tutti i sensi, tra vigneti, cantine e antichi frantoi. Nelle vinsantaie appassiscono le uve di Trebbiano e San Colombano dalle quali si produce un celebre vinsanto da abbinare ai gustosi biscotti Cantucci.

Da non perdere: sulla via che da Pistoia conduce a Montale, l’imponente scultura rossa di Burri indica l’entrata a una delle maggiori collezioni d’arte ambientale del mondo. Qui un celebre imprenditore ha trasformato il parco della villa seicentesca di sua proprietà in un’incomparabile raccolta di arte contemporanea a cielo aperto. Installazioni di grandi artisti come Melotti, Morris, Oppenheim e Serra si lasciano accarezzare dal vento come le foglie degli ulivi.

DURATA CONSIGLIATA DEL VIAGGIO: da 3 a 5 giorni

LUOGO DI ARRIVO CONSIGLIATO: Stazione ferroviaria 0 aeroporto di Firenze; aeroporto di Pisa.

Possiamo modificare  ogni itinerario e adattarlo alle vostre esigenze, tempi e desideri. Insieme decideremo i luoghi da visitare, la durata del viaggio e gli hotel dove soggiornare. Contattaci per scoprire il programma dettagliato e i costi.